Il contratto per il sesso

Lucia Zingariello ammette dopo le smentite. La segretaria dell’assessoreLuigi De Fanis, indagato in una delle tante inchieste sul malaffare inAbruzzo, dice a Repubblica, che aveva anticipato la storia con un articolo a firma di Giuseppe Caporale, che il contratto per il sesso c’era, e che è stata lei a farlo recuperare dalla sua collega dopo che il suo datore di lavoro l’aveva strappato e buttato nel cestino. Una immagine del contratto, tratta da Repubblica:

lucia zingariello segretaria contratto assessore lucia zingariello

Della storia parlammo all’epoca qui. La stessa Lucia Zingariello aveva smentito tutto, dicendo che il rapporto con De Fanis era amore. O almeno così aveva detto il suo avvocato:

«Aspettiamo di leggere le carte perché‚ se fosse così verrebbe fuori il quadro di un De Fanis prepotente, arrogante e squallido, mentre qui non c’è nessun meretricio ma il segreto di Pulcinella: tra i due c’era una relazione amorosa, con normali confidenze e atti scherzosi»

Nell’articolo di oggi su Repubblica la Zingariello racconta molti particolari a proposito della storia. Dice che l’assessore De Fanis era ossessionato da lei, tanto da aver buttato all’aria l’ufficio in occasione di una discussione. E di aver recuperato il famoso contratto dal cestino:

Io il giorno dopo vado in ufficio e ricompongo questo foglio con il relativo assegno che mi aveva fatto. Era un foglio piccolo giallo e poi lo aveva fotocopiato e io ho cercato di ricomporre tutti e due. Con il relativo assegno che era… era datato 28 novembre… questo assegno. L’assegno è da 2.000 perché non ce li aveva… Mi ha detto: poi te lo faccio il mese prossimo. E così ho messo tutto da parte…”.

L’interrogatorio che Repubblica consulta parla anche di minacce alla donna (“ti ammazzo se vai con altri”) e persino di una presunta intenzione di uccidere la moglie per stare con lei, con tanto di parole sull’assicurazione sulla vita del coniuge. L’intera storia è disponibile su Repubblica in edicola.

fonte

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...