Un vaccino personalizzato contro il cancro alla prostata


vaccino peptidico glucocorticoide desametasone agenti citotossici Un vaccino personalizzato peptidico con desametasone è risultato significativamente più efficace del solo desametasone nel trattare il cancro alla prostata resistente alla castrazione. Il ricercatore Takahiro Kimura, MD della Jikei University School of Medicine di Tokyo, Giappone, afferma che questi vaccini peptidici, selezionati sulla base della reazione immunitaria del paziente, permettono di combattere il cancro in modo più naturale, senza usare agenti citotossici. Il desametasone è un glucocorticoide noto per svolgere un’attività antitumorale nei pazienti con cancro alla prostata resistente alla castrazione. Poiché l’espressione degli antigeni tumorali cambia a seconda del paziente, risulta necessario personalizzare il vaccino peptidico. Lo studio che ha permesso di fare questa scoperta è stato condotto su 71 pazienti. Ricerche precedenti riguardanti i vaccini avevano in passato dimostrato che non esiste una correlazione tra l’efficacia ed il tempo della progressione e che, quindi, per giudicare il beneficio clinico prodotto dal vaccino, doveva essere valutata la sopravvivenza globale del paziente. Per tale motivo, i ricercatori continuano a seguire con notevole interesse questo studio al fine di scoprire se il vaccino peptidico con desametasone è realmente in grado di prolungare la sopravvivenza dei malati. Secondo il dottor Kimura, la progressione del PSA non è sempre un fattore predittivo della sopravvivenza globale e che, quindi, per valutare quest’ultima, occorre monitorare a lungo i pazienti.

fonte

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...