Riaperto il caso del “Mostro di Firenze”

Un depistaggio nella morte di Francesco Narducci, il medico ritrovato cadavere nel 1985 nel lago Trasimeno

Francesco Narducci

La Cassazione riapre il caso sul presunto depistaggio nella morte di Francesco Narducci, il medico perugino, il cui cadavere è stato ritrovato nel 1985 nel lago Trasimeno.

La 3/a sezione penale ha accolto parzialmente il ricorso della procura di Perugia e della vedova Narducci.

C’è prescrizione per alcuni reati ma ha annullato con rinvio per altri capi d’imputazione la sentenza di non luogo a procedere del gup del 20 aprile 2010, nei confronti degli imputati, una ventina a vario titolo. Ora il gup dovrà riesaminare il caso.

“La Cassazione ha rigettato il ricorso della procura di Perugia contro il proscioglimento dall’accusa di associazione per delinquere che era stata contestata al padre di Francesco Narducci e ad altre cinque persone. Rendendo così definitiva l’assoluzione presa dal gup con la formula perchè il fatto non sussiste”. Questo è quanto ha riferito il difensore dei familiari del medico, l’avvocato Francesco Falcinelli.

Secondo l’avvocato Falcinelli, l’associazione per delinquere «era l’architrave del processo, l’accusa sulla quale si incentrava l’inchiesta» e ad essa era tra l’altro legata l’ipotesi del cosiddetto doppio cadavere. Contro il proscioglimento degli imputati aveva presentato ricorso anche la vedova di Francesco Narducci, costituita parte civile.

«Esprimo soddisfazione – ha detto l’avvocato Falcinelli – per la pronuncia della Cassazione che ha ribadito l’insussistenza del reato associativo. Ha così definitivamente chiuso ogni illazione. Francesco Narducci – ha concluso l’avvocato Falcinelli – è morto per un suicidio».

Francesco Narducci, medico e professore universitario perugino venne trovato morto nel Lago Trasimeno a trentasei anni nel 1985, a poche settimane dall’ultimo degli omicidi del mostro. La morte, all’epoca, fu archiviata come incidente e la salma fu tumulata senza procedere ad autopsia, apparendo abbastanza chiara la causa di morte per annegamento.

Fonte

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...